Materiali del Corso sul curricolo verticale di matematica

 Vincenza Catalano (infanzia) ha presentato, il lavoro di ruotine incentrato sulla prima conoscenza del numero nella scuola primaria.

Ha costruito un pannello diviso in più parti, che comprendono aspetti matematici come simboli, numeri, calendari. Il pannello, viene solitamente utilizzato per la registrazione quotidiana di alcuni aspetti della realtà: •Contare e registrare le presenze/assenze. •Utilizzare simboli • Riconoscere ed utilizzare adeguati strumenti di conteggio: abaco verticale, dadi, pallottoliere, “scatoline numeriche”, contamani…

I bambini, opportunamente guidati, procedono per tentativi ed errori, approfondiscono e sistematizzano gli apprendimenti.

Rossella Spagna (primaria) non ha potuto sperimentare un percorso vero e proprio perché lavora in una quarta classe molto difficile e ha avuto bisogno di un po’ di tempo per conoscere bene le situazioni in modo da programmare le attività successive.

Marialuigia Ambriola (secondaria 1° grado) si propone di sperimentare il percorso sulla descrizione delle figure piane perché nella sua scuola è stato scelto come tema trasversale “la comunicazione”. Si è convenuto che tutti i percorsi di matematica proposti i primi di settembre curano la comunicazione, anzi essa diventa una fase centrale nella didattica laboratoriale, intendendo per comunicazione la possibilità di esprimere i propri pensieri e saperli confrontare con quelli degli altri.

Giulia Carlone (secondaria 1° grado) ha somministrato in una terza i primi due problemi del percorso sulla proporzionalità ed è rimasta sorpresa e incredula per i risultati avuti.

Il lavoro continuerà non solo discutendo con gli allievi le risposte date ma anche con tutto il percorso.

È emerso, quindi, l’urgenza di rinnovare il proprio modo di fare scuola.


 

Informazioni aggiuntive